Viaggiare in furgone con Wicked Campers
I miei viaggi,  Sud America

Viaggiare in furgone: come, dove e perché noleggiare un Wicked Camper.

Avete mai pensato di viaggiare in furgone? Di essere nomadi per qualche settimana, mese o anche anni?

Viaggiare in furgone sulla Mistery Machine.
Viaggiare in furgone sulla Mistery Machine.

Se l’idea vi è balenata improvvisamente e pensate che fare qualche prova generale potrebbe essere la soluzione ottimale, quantomeno per capire se siete fatti per questo tipo di avventura o meno, allora siete capitati nel post(o) giusto!

Cosa sono i Wicked Campers.

In questo articolo vi racconterò tutto quello che c’è da sapere per viaggiare in furgone a bordo di un Wicked Camper (nel mio caso la destinazione è stata il Cile e l’articolo lo trovate cliccando qui).

Wicked Campers altro non è che una società di noleggio e, fin qui, niente di strano!

La particolarità è che in questo caso non stiamo parlando di autovetture ma di furgoni camperizzati o “Campervans”, ognuno dei quali è stato trasformato in un’opera d’arte esclusiva, in modo da rendervi unici e riconoscibili!

Insomma, se vuoi viaggiare in furgone ed essere notato non farlo su di uno qualsiasi, fallo su di un Wicked Camper!

Come scegliere un Wicked Camper.

Se ve lo state già chiedendo la risposta è no: non si può scegliere il furgone in base al solo lato estetico! Potete esprimere la vostra preferenza ma non è garantito vi venga accordata.

La cosa fondamentale è ovviamente il numero di posti a disposizione. I più comuni sono i furgoni da 2, 4 e 6 posti, ognuno con caratteristiche differenti, soprattutto per quanto riguarda la “zona notte”.

Differenze principali tra i modelli.

Chi ha mai detto che viaggiare in furgone è scomodo?
Chi ha mai detto che viaggiare in furgone è scomodo? Wicked Camper da 4 posti.

Iniziamo dal più classico dei classici: il furgone da 2 posti. Omologato per 2 o, a volte, 3 persone, questo modello ha una piccola cucina sul retro e una zona giorno, con sedute e tavolo. Basterà poi abbassare il tavolo e aggiungere i materassi che il letto è pronto! 

Questo modello non è, quindi, dotato di tenda e si dorme direttamente dentro il veicolo.

Il furgone da 4 posti è invece omologato per 5 passeggeri (2 davanti e 3 dietro), ha una piccola cucina sul retro ma, non disponendo di sedute e tavolo all’interno, è dotato di sedie e tavolo ripiegabili e di una tenda sul tetto con materasso comodissimo.

E arriviamo al furgone da 6 posti, che è un mix tra i primi due che abbiamo già visto: con la tenda sopra il tetto, da utilizzare in 3/4 persone, e zona notte interna al furgone, da utilizzare in 2/3 persone. Anche in questo caso, non manca la cucina sul retro.

Buono a sapersi.

La tenda è davvero facilissima da montare e smontare, adatta anche ai neofiti,  i materassi sono davvero comodi e le uniche cose che vi serviranno sono un buon sacco a pelo e tanto spirito di adattamento.

Sappiate però che nella tenda da 4 si sta “vìcini vicini”, se non siete in confidenza con i vostri compagni di viaggio potrebbe essere imbarazzante 🙂 ma funziona alla grande come tattica anti-freddo!

Dotazione di base di un Wicked Camper.

Ecco subito la buona notizia: avrete tutto ciò che vi serve per viaggiare in furgone comodamente… e anche di più! In base al numero di persone vi verranno forniti pentole, fornelli, piatti, bicchieri, posate, tavoli e sedie (quando previsto).

Volendo, potreste anche farvi dare in prestito sacco a pelo e cuscino ma onestamente non mi sento di consigliarvelo! Importante invece, soprattutto se intendete macinare chilometri in zone non densamente abitate, è chiedere di fornirvi di una tanica, così avrete carburante da utilizzare in situazioni di emergenza.

E non dimenticate a casa lo scolapasta, di quelli da viaggio ovviamente: vuoi non farti una spaghettata almeno una sera?!

Dove noleggiare un Wicked Camper.

Ora che ci siamo fatti un’idea più precisa di cosa sono i WC (mmmhh, non i bagni ma i Wicked Campers!) e di come potrebbe essere viaggiare in furgone, vediamo anche dove andare.

Viaggiare in furgone makes me happy!
Viaggiare in furgone makes me happy!

Ovviamente non esiste solo la Wicked Campers quindi, se dovesse interessarvi una meta non coperta da loro, vi basterà trovare una società simile e alternativa.

i Wicked, invece, li potete trovare nelle seguenti destinazioni:

  • Australia;
  • Nuova Zelanda;
  • Irlanda e Regno Unito;
  • U.S.A;
  • Canada;
  • Sud Africa;
  • Namibia;
  • Cile;
  • Giappone;
  • Germania;
  • Spagna;
  • Italia;
  • Olanda.

Non male, vero? Io, che sono notoriamente una recidiva, ho già in progetto di tornare in Cile per andare in Patagonia ma anche la Nuova Zelanda non sarebbe una cattiva idea!

Come noleggiare un Wicked Camper.

Come da tradizione, puoi optare per due soluzioni: presentarti direttamente sul posto senza prenotazione oppure, soluzione caldamente consigliata, prenotare on-line anticipando il 50% dell’importo con carta di credito.

Viaggiare in furgone
Finalmente il mare…

Soprattutto nei periodi di alta stagione, prenotare on-line è la scelta più sensata e vi garantisce di poter avere il furgone già pronto al vostro arrivo. Il saldo dovrà essere fatto al momento del ritiro e pagato in contanti o con carta. Potete consultare i prezzi direttamente sul sito, con tutte le specifiche sull’assicurazione e il chilometraggio.

Utile e, anzi, quasi fondamentale, inserire almeno un guidatore aggiuntivo.

Requisiti per il noleggio. 

Oltre alla patente di guida e ad una carta di credito (non l’avreste mai detto, eh?!), per alcuni modelli è richiesta un’età minima di 21 anni e, solo per alcune destinazioni, la patente internazionale o quantomeno la traduzione in inglese.

A parte questo non ci sono requisiti particolari ma informatevi bene, meglio se prima di partire, sulle coperture assicurative. In Cile, ad esempio, la copertura è molto basica (anche troppo) e non è possibile stipulare un’integrazione in loco. La soluzione migliore sarebbe informarsi prima della partenza ed eventualmente stipulare un’assicurazione aggiuntiva in Italia, così da essere un pochino più tranquilli in caso qualcosa andasse storto.

Perché viaggiare in furgone? Pro e contro.

Ed infine la domanda che certamente in molti vi faranno: “perché?”.

Perché rinunciare alle comodità, ad un letto comodo con lenzuola profumate, ad una doccia calda, al bagno, all’acqua, alla corrente elettrica e noleggiarsi un furgone?

Per mio conto, io viaggio non per andare da qualche parte ma per andare e basta. Viaggio per amore del viaggio. La cosa importante è spostarsi, sentire più da vicino i bisogni e i sobbalzi della vita; scendere da questo letto di piume che è la civiltà e trovarsi sotto i piedi il globo di granito, ricoperto di pietre taglienti. 
Robert Louis Stevenson, Viaggio nelle Cevennes in compagnia di un asino.

Io la penso esattamente come R. L. Stevenson, perché la magia  di dormire sotto un cielo stellato, che quasi non ricordavi potesse esistere a questo mondo, ti ripaga di tutte le rinunce che questa possibilità impone.

D’altronde, quali altre qualità dovrebbe possedere un viaggiatore se non la curiosità e l’adattabilità? La curiosità per qualcosa di nuovo e l’adattabilità a tutto ciò che poi ne consegue.

Il consiglio del giorno: ogni 2/3 giorni regalatevi una notte in ostello; in questo modo, oltre alla doccia e ad un bagno, di per sé già più che graditi, avrete modo di ricaricare tutti i vostri devices e di ripartire belli carichi 🙂

Viaggiare in furgone.
Viaggiare in furgone in Cile: vi presento la crew al completo. Pink Power

Buon viaggio e magari ci si vede on the road, a bordo del prossimo WC 🙂

 

 

 

.

 

 

 

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *