Come arrivare in Cambogia dalla Thailandia?

Anche se prenotare un volo aereo potrebbe sembrare la scelta più logica, se avete tempo a disposizione il mio consiglio è quello di viaggiare via terra, o meglio, su rotaie.

Io amo viaggiare in treno quando mi trovo in un paese straniero, lo trovo rilassante ed in moltissimi casi è un modo per entrare in contatto con la popolazione locale e anche per godere del paesaggio circostante.  Arrivare in Cambogia partendo dalla capitale thailandese, poi, è davvero semplice e molto economico, basta seguire questi semplici passaggi:

  • prendere il treno che parte dalla stazione di Hualamphong, a Bangkok, alle ore 05.55 con destinazione Aranyaprathet, che praticamente è il capolinea quindi non dovrete neanche preoccuparvi di tenere d’occhio le varie fermate. I biglietti sono in vendita presso le biglietterie della stazione thailandese a partire dal giorno stesso di viaggio, non perdete tempo provando a comperarli il giorno precedente perché tanto non c’è storia! Arrivando in stazione alle 5 del mattino troverete già la biglietteria in piena operatività (gli sportelli aperti sono tantissimi) quindi non ci metterete molto ed il costo è davvero irrisorio: scarsi 2 euro a biglietto!
  • individuate il binario ed attendete l’arrivo del treno, pronti a balzare su il prima possibile: è una tratta molto battuta dai locali ed i biglietti non hanno il posto assegnato quindi chi prima arriva meglio alloggia (se alloggia!);
  • se avete avuto la fortuna di sedervi potete rilassarvi fino a fine corsa, tra gli sguardi curiosi dei thailandesi e i venditori di snack e spuntini;
  • il treno dovrebbe giungere a destinazione all’incirca alle 11.30 ma è utile mettere in conto almeno una mezzora di ritardo;
  • una volta arrivati ad Aranyaprathet, uscite dalla stazione e prendete uno dei tanti  tuk-tuk che in circa 10 minuti vi porteranno a Poipet, al confine con la Cambogia. E’ consigliabile arrivare già con il visto cambogiano approvato, richiedibile on line al sito www.evisa.gov.kh al costo di 30 dollari più 6 dollari di commissioni.
  • prima di entrare in Cambogia, però, dovete uscire dalla Thailandia presentando il passaporto vistato in ingresso al quale l’operatore apporrà il timbro di uscita. Sbrigata questa formalità procedete oltre, lungo le transenne, e arriverete in 10 minuti al posto di controllo cambogiano dove, se già in possesso di visto, vi basterà recarvi nell’apposito spazio riservato ai possessori di e-visa.
  • passato quest’ultimo controllo… welcome to Cambodia!

Se la vostra destinazione finale è Siem Reap, troverete diverse soluzioni per poter continuare il viaggio: taxi, bus e minibus non aspettano altro che turisti da trasportare quindi è una tratta che potrete organizzare facilmente una volta in loco mentre è utile considerare di passare una notte a Bangkok negli immediati dintorni della stazione di partenza. Io ho alloggiato al bangkok story hostel, un ostello a 10 minuti a piedi dalla stazione di Hualamphong, pulito, con staff molto disponibile e con diversi Seven Eleven nei paraggi, utili per far scorta di cibo e acqua per il viaggio in treno.

Se volete leggere di più sull’itinerario di questo viaggio non perdetevi questo post.

LIVE THE WORLD, LEAVE THE OFFICE!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...